Consiglio Regionale di Puglia chiede il riconoscimento del pane di Altamura come patrimonio culturale immateriale dell’Unesco

Sì unanime del Consiglio regionale della Puglia alla mozione, proposta dal capogruppo della Lega Davide Bellomo, che invita la Regione Puglia a chiedere il riconoscimento del pane di Altamura come patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Il documento impegna il presidente Michele Emiliano e la Giunta regionale a rappresentare al Governo nazionale l’esigenza “imprescindibile” dell’inclusione nell’inventario dei beni immateriali nel territorio dello Stato e ad attivare le opportune procedure, con il coinvolgimento degli enti locali e delle istituzioni e associazioni, per chiedere l’inserimento del pane di Altamura nella lista del patrimonio culturale immateriale previsto dalla Convenzione Unesco.
 Il pane di Altamura, prodotto soltanto nella zona d’origine e con grano raccolto esclusivamente sulla Murgia barese, ha ottenuto nel 2003 dall’Ue la Denominazione d’Origine Protetta ed è l’unico prodotto della categoria a vantare questa certificazione europea di qualità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *