Consorzio Bonifica Vulture Alto Bradano: sì a esercizio provvisorio

La Giunta Regionale ha approvato nel corso dell’ultima seduta, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Sviluppo rurale ed Economia montana, Rosa Mastrosimone, una delibera con la quale si autorizza, ai sensi della legge regionale 33/2001, il Consorzio di Bonifica Vulture Alto Bradano all’esercizio provvisorio, in accoglimento della specifica disposizione-richiesta n. 2 del 18 marzo 2013 avanzata dal commissario straordinario del Consorzio.

La durata del provvedimento di autorizzazione è per non oltre quattro mesi, sulla base dell’ultimo bilancio approvato (bilancio di previsione 2011), nei limiti di un dodicesimo per ciascun mese di esercizio provvisorio.

Ben definito l’uso delle risorse finanziarie: assolvimento delle obbligazioni assunte, pagamento delle spese di personale, di residui passivi, di rate di mutuo, di canoni, imposte e tasse, di obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi, di operazioni necessarie per evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi al Consorzio.

L’assessore Mastrosimone esprime la propria soddisfazione per l’approvazione della delibera “con la quale, seppur ricorrendo  all’esercizio provvisorio, si offrono risposte concrete in primo luogo in alle legittime aspettative dei lavoratori che manifestano, anche pubblicamente, il loro disagio e le conseguenti difficolta estese ai nuclei familiari. E’ anche un segnale nei confronti dei sindacati di categoria, ai quali manifestiamo l’attenzione della Regione alle loro sollecitazioni di intervento per tutelare e rilanciare, attraverso il confronto, il comparto primario in Basilicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *