Continuano le attività dell’ Associazione Sportiva Libertas “Il Carrubo “di Matera

Sabato 16 maggio 2015, si è svolta a Matera, nei locali dell’Istituto Alberghiero di Matera, la Conferenza Stampa per presentare il progetto Nazionale : “SPORT CIBO E SALUTE – IL GUSTO DELLO SPORT : Camminare per conoscere”
Il progetto nazionale prevede l’organizzazione di iniziative a livello territoriale da realizzare in collaborazione con il Centro Regionale Libertas, l’Associazione sportiva Il Carrubo di Matera, la scuola Primaria “ex 5° Circolo “ classi III A e B del plesso S.Agnese di Matera e l’Istituto Alberghiero di Matera. Alla conferenza stampa erano presenti;
• Il prof. Giovanni Pisicchio presidente dell’A.P.D. Il Carrubo referente del progetto;
• Il sig. Vincenzo Suriano presidente del Comitato Regionale Libertas
• Il prof. Gianluigi Maraglino Dirigente Scolastico dell’Ist. Alberghiero di Matera
• Il prof. Giacinto Chiancone prof. e chef dell’ Ist. Alberghiero di Matera
• Il prof. Gerardo Desiante, Dirigente Scolastico della Scuola Primaria “ex 5° circolo di Matera
Il Progetto è finalizzato al raggiungimento dei seguenti macro obiettivi:
1. Promuovere le attività fisiche e sportive abbinate ad una corretta alimentazione come strumento di benessere, integrazione e inclusione
2. Comprendere come le tradizioni gastronomiche regionali possano portare dei benefici ai praticanti attività sportiva
3. Promuovere scelte salutari di prevenzione e di educazione per combattere i disturbi del comportamento alimentare;
4. incrementare le attività di formazione degli operatori sportivi sul valore della nutrizione
5. Realizzare reti di collaborazione interistituzionale con Istituti Scolastici ad indirizzo Alberghiero;
6. Realizzare le “Ricette per lo sport”
Il progetto si inserisce nell’ambito delle iniziative di Expo Milano 2015: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, condividendo la sfida delle nuove generazioni per un futuro di alimentazione equa e sostenibile e si propone di contribuire a migliorare la salute pubblica sensibilizzando i praticanti e le famiglie a corrette abitudini alimentari da abbinare alla pratica dell’attività fisica.
Il progetto prevede:
• Un Laboratorio di cucina: 2 classi di 3° elementare si alterneranno in cucina per preparare alcuni piatti della tradizione locale guidati da uno chef.
• Un laboratorio di attività motoria: dove i bambini saranno impegnati in alcune giornate di trekking con l’obiettivo di far conoscere i luoghi inediti, aspetti ambientali e favorire allo stesso tempo la pratica sportiva ,
• Una festa finale presso la sede dell’Associazione dove tutti insieme, bambini, genitori e docenti, potranno degustare alcune delle ricette preparate al momento dai bambini. Stessi.
Nel corso della conferenza stampa, Il Presidente Regionale della Libertas , Sig. Vincenzo Suriano ha sottolineato l’importanza che queste attività hanno per l’Ente di Promozione Sportiva che da diversi anni è impegnata a promuovere progetti di sport per tutti e quanto questi progetti influiscano sulla cultura sportiva dei cittadini.
Il Dirigente dell’Istituto Alberghiero prof. Gianluigi Maraglino ha sottolineto l’importanza di creare una rete anche con la scuola primaria perché l’educazione alimentare deve incominciare proprio dai più piccoli.; pertanto, le attività laboratoriali saranno molto importanti per far acquisire ai bambini le buone abitudini per una sana ed equilibrata alimentazione. Il Dirigente Scolastico della Scuola Primaria, prof. De Siante, ha invece, sottolineato che il proprio Istituto da diversi anni utilizza l’esperienza laboratoriale come metodo educativo. Esperienza che, in questo caso, vedrà l’utilizzo di laboratori di cucina e di attività motoria, al fine di insegnare un corretto stile di vita.
Il Presidente dell’Associazione “Il Carrubo”, prof. Gianni Pisicchio, in qualità di docente di scienze motorie, ha sottolineato l’importanza del Camminare. “Camminare è salute e benessere, camminare è sport, ma camminare è soprattutto cultura. Il nostro obiettivo è mirato alla cultura del camminare sia per scoprire e rivalutare la propria città con il suo patrimonio monumentale, artistico, architettonico e ambientale, sia perché il camminare fa bene alla salute, perché invita all’incontro e dà l’opportunità scoprire panorami e luoghi che a volte si danno per scontati. Se poi queste attività sono supportate da una buona alimentazione, il risultato è garantito e duraturo nel tempo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *