Contrasto al caporalato, il 31 luglio inaugurazione della foresteria a San Severo per 400 lavoratori agricoli stagionali

Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara: “Pur non essendo una competenza diretta della Regione Puglia, bensì del Governo nazionale, la nostra amministrazione fin dal primo giorno si è attivata per il contrasto al caporalato, costruendo e sostenendo modelli di accoglienza legali e controllati a tutela dei lavoratori stagionali – migranti e non – e delle loro famiglie. Un lavoro fatto in sinergia con le prefetture, la magistratura, i sindacati, le associazioni e i lavoratori stessi. Ci sono esperienze positive che già costituiscono una buona pratica, come Casa Sankara che ospita mediamente 400 persone e l’azienda regionale Fortore che ne accoglie 300 in Capitanata e le foresterie di Nardò e Turi che ne ospitano circa 300. Il prossimo 31 luglio segneremo un altro traguardo importante con l’inaugurazione della nuova foresteria di San Severo che ospiterà altri 400 lavoratori.
Passo dopo passo la Regione Puglia sta facendo ogni sforzo possibile in sostituzione del Governo nazionale per garantire a queste persone giuste condizioni di vita e di lavoro. Sino a quattro anni fa non c’era nulla di tutto questo. Oggi esistono centinaia di posti letto all’interno di moduli abitativi climatizzati, con servizi igienico-sanitari, infermeria, cucina e mensa, assistenza sanitaria e medicina preventiva, orientamento socio-legale, sportelli mobili di avviamento e sicurezza sul lavoro.
Questo ruolo della Regione Puglia che ci siamo conquistati nel portare legalità in un fenomeno drammatico sul quale nessuno aveva mai fatto nulla in precedenza di paragonabile è una realtà che non si può prestare a speculazioni di sorta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *