Contro le bombe il 23 maggio grande manifestazione in piazza a Matera

“A prescindere dalla matrice che ha determinato il tragico attentato a Brindisi, dobbiamo rispondere con determinazione allo sgomento che questo evento ha determinato nel Paese e nella nostra comunità”. Lo ha detto il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, intervenendo all’incontro svoltosi stamani in municipio con i presidi delle scuole materane, rappresentanti dell’Ufficio scolastico regionale, delle organizzazioni sindacali, della Prefettura, della Questura e di alcune associazioni al fine di organizzare per il 23 maggio, in occasione dei 20 anni dalla strage di Capaci, una grande manifestazione contro la violenza, contro le mafie, contro il terrorismo. Alla riunione hanno partecipato anche gli assessori comunali Antonio Giordano e Sergio Cappella e il comandante della Polizia locale, Domenico Calia.

“Anche l’ipotesi di un gesto folle isolato, non ci tranquillizza. E’ necessario un presidio civile per respingere con la massima fermezza e determinazione questi gesti anche legandoci al difficile momento economico che il Paese sta vivendo. Non dovrà essere una manifestazione di protesta, ma una straordinaria occasione per rifiutare la barbarie in cui il nostro Paese rischia nuovamente di precipitare. Il tema delle bombe in Italia è evocativo e richiama anni difficili, a prescindere dalla matrice”.

Tutti i presenti hanno convenuto sulla necessità di organizzare la manifestazione al di fuori dell’orario scolastico. “Dobbiamo cacciare la paura che si è determinata. E lo possiamo fare solo continuando ad andare a scuola. Dobbiamo stare tutti accanto agli studenti perché devono avvertire che la società sta dalla loro”, è stato detto durante l’incontro.

Inoltre, è stata ribadita la necessità di non compromettere la festa degli studenti in programma nei giorni 24, 25 e 26 giugno perché può rappresentare la giusta occasione per approfondire i temi della sicurezza e del dialogo. Si è deciso, pertanto, di organizzare per il 23 maggio, alle ore 18.30, una fiaccolata in piazza Vittorio Veneto dove verrà allestito un palco per gli interventi del sindaco di Matera, degli insegnanti e degli studenti. Al termine previsto un breve concerto dei cori materani. Intanto, nella serata odierna il prefetto di Matera, Luigi Pizzi, ha convocato d’urgenza una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica al fine di rafforzare la sicurezza nelle aree vicino gli istituti scolastici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *