Cooperativa “L’Ala” di Villa Castelli dona 8 tablet al sindaco di San Michele Salentino per favorire la Dad ai bambini in difficoltà

Offrire alla scuola e alle famiglie un sostegno concreto e immediato per garantire la didattica a distanza ai bambini in difficoltà. Con questo spirito la cooperativa sociale “L’Ala” di Villa Castelli, ha donato al sindaco Giovanni Allegrini ed all’assessora alla pubblica istruzione e gentilezza, Tiziana Barletta, otto tablet per lo svolgimento delle lezioni a distanza. Un gesto molto forte, volto ad evitare che l’accesso all’educazione e istruzione non possa acuire la disparità sociale, soprattutto in questo particolare momento legato all’epidemia da Covid-19 che ha costretto alla chiusura delle scuole e alla riorganizzazione delle lezioni in digitale.
L’iniziativa, insieme a tante altre promosse dalla cooperativa, e sempre a favore di minori, rientra nel bando “Eco 2020” per il contrasto alla povertà educativa minorile promosso dall’impresa sociale con i bambini, del quale “L’Ala” è risultata vincitrice. In tutto i tablet acquistati sono 40, che la cooperativa ha deciso di donare, in base al numero degli abitanti, a quei comuni dove ha prestato servizi. Per l’individuazione delle famiglie, sono state privilegiate quelle dove ci sono più figli, tutti in età scolare e che necessitano, quindi, di più dispositivi per seguire le lezioni.
“L’attenzione e sensibilità manifestate dalla cooperativa, soprattutto nei confronti delle famiglie e dei minori, è un esempio significativo di sostegno e supporto socio educativo finalizzato a colmare le profonde differenze e disparità che purtroppo, anche in ambito scolastico, si sono inevitabilmente create“, ha detto l’assessore Barletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *