Copertino, conferita cittadinanza onoraria ai genitori di Melissa Bassi

Il consiglio comunale di Copertino (Lecce), città di origine di Giovanni Vantaggiato, condannato all’ergastolo per la strage davanti alla scuola ‘Morvillo-Falcone’ di Brindisi, ha conferito la cittadinanza onoraria a Rita e Massimo Bassi, i genitori di Melissa, la studentessa sedicenne unica vittima dell’attentato in cui rimasero ferite anche altre nove persone fra studenti e passanti.
L’attentato risale al 19 maggio del 2012, quando un ordigno esplosivo fu azionato a distanza con un telecomando dall’imprenditore reo confesso ed esplose davanti al cancello della scuola che si trova nei pressi del Tribunale di Brindisi proprio all’ora dell’arrivo degli studenti. La delibera di consiglio comunale è stata approvata all’unanimità. E’ stata anche organizzata per il prossimo 26 novembre, giorno in cui Melissa avrebbe compiuto 23 anni, una cerimonia civica per la consegna della onorificenza ai genitori della ragazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *