Coronavirus, l’Ugl Matera sollecita convocazione Tavolo Provinciale a tutela salute dei lavoratori

Il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano fa sapere in una nota di condividere, come già avvenuto precedentemente in video conferenza con la Prefettura e con i rappresentanti sindacali di Cgil Cgil e Uil della provincia di Matera, Eustachio Nicoletti, Giuseppe Amatulli, Bruno Di Cuia, la richiesta di istituzione ed immediata convocazione del Tavolo Provinciale per il Monitoraggio delle misure di tutela della salute dei lavoratori previste dal Protocollo di regolamentazione per la prevenzione e contenimento del contagio da Virus COVID-19 negli ambienti di lavoro.

“Tale tavolo provinciale deve assolutamente rappresentare uno strumento fondamentale a condizione, però, che possa operare con urgenza ed immediatezza e con le giuste attenzioni e competenze e svolga realmente il monitoraggio e per indirizzare le verifiche sui posti di lavoro, sia dei ai settori produttivi essenziali primari, sia di quelli impegnati sulla filiera, atti ad accertare l’adozione di tutti i dispositivi di sicurezza per evitare rischi ai lavoratori. L’Ugl – conclude Giordano – sollecita la Prefettura affinché avvenga la convocazione al quale si richiede dato il momento di crisi: è bene evitare perdite di lavoro e per verificare ogni possibilità atta a salvaguardarli. In vista della annunciata possibile e progressiva ripresa delle attività produttive sul territorio materano, l’Ugl ritiene che il territorio si sia stato privato di uno strumento importante e fondamentale per verificare che le reali condizioni di lavoro garantiscano la sicurezza e tutela igienico sanitaria dei lavoratori come recita il protocollo medesimo che dispone le procedure atte ad per evitare il contagio Covid-19 che devono essere propedeutiche al rilascio delle autorizzazioni in deroga per le attività svolte dalle aziende in continuità di filiera, vincolate alle prescrizioni fissate dal DPCM del 22 marzo 2020”.

Ugl Matera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *