Corso di sensibilizzazione per genitori

Si è svolto il 4 maggio scorso, presso la Sala Mostre del Comune di Melfi, il primo dei quattro incontri del Corso di Sensibilizzazione per genitori, organizzato da Amministrazione Comunale e ASP (Consultori Familiari).

“Ringrazio i partecipanti per aver scelto di condividere questi incontri, arricchendoli delle vostre esperienze personali e, ringrazio i professionisti che ci guideranno nei quattro appuntamenti alla scoperta di nuovi frammenti del mestiere più difficile del mondo”. Con tanta sensibilità l’Assessore all’Istruzione del Comune di Melfi, Rosa MASI, ha aperto il confronto, aggiungendo che “lo spirito del corso, venuto fuori già il primo giorno, è comprendere come la parte più importante e rilevante nell’educazione dei giovani, sia svolta da genitori, insegnanti e professionisti, che ogni giorno con decisione, coraggio e passione, sanno offrire il contributo più importante alla crescita dei giovani e della comunità”, ecco perché a loro gli Amministratori rivolgono sempre grande attenzione e sostegno, favorendo un confronto continuo per stare al passo con i tempi che cambiano e con i figli che crescono. Significativa e preziosa per l’avvio e la buona riuscita del corso, è stata la collaborazione della sig.ra Pina Scazzariello, assistente sociale dell’Area servizi alla cittadinanza del Comune di Melfi.

Con i professionisti e gli esperti presenti, si è discusso inoltre il tema: “Come comprendiamo la mente degli altri: empatia e riflessività”, sottolineando quanto sia importante conoscere la propria mente per capire quella dell’altro. Le esperienze di mentalizzazione sono fondamentali per gettare le basi del legame di attaccamento. Il tema del secondo incontro sarà appunto: “Come sviluppiamo l’attaccamento”: le relazioni tra genitori e figli, come si forma e si consolida il legame all’interno delle relazioni familiari. Appuntamento con genitori, operatori e ragazzi il prossimo 11 maggio alle ore 16:30, presso l’Aula Magna della Scuola Media “Ferrara” in via G. Galilei.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *