Corso di formazione per volontari ‘Nati per Leggere’

Occuparsi della cura dell’infanzia e del sostegno alle famiglie, nei vari contesti individuati dalle unità territoriali NpL. E’ questa la finalità principale del corso di formazione per volontari “Nati per Leggere”, che avrà luogo sabato 5 novembre e domenica 6 novembre a Policoro.
Il corso è sostenuto e patrocinato dal comune di Policoro nella persona del Sindaco Rocco Leone che da sempre è impegnato nella promozione di interventi a favore dello sviluppo e della crescita dei nostri bambini.
Nati per Leggere è un Programma di promozione della lettura in età precoce, di protezione dallo svantaggio socioculturale e dalla povertà educativa,  diffuso su tutto il territorio nazionale, che dal 1999 mobilita risorse locali e attiva operatori e volontari. Il cuore del Programma è la lettura in famiglia, intesa come momento che crea relazione e intimità tra adulto e bambino. Le ricerche scientifiche dimostrano come leggere, già dai primi mesi di vita e con continuità, contribuisca positivamente ad un significativo sviluppo cognitivo, linguistico ed emozionale del bambino. L’iniziativa è promosso dall’alleanza tra l’Associazione Culturale Pediatri – ACP, l’Associazione Italiana Biblioteche – AIB e il Centro per la Salute del Bambino Onlus – CSB che svolge le attività di Segreteria Nazionale del Programma. “Nati per Leggere” è un programma di comunità che pone al centro dell’intervento le famiglie e vuole raggiungere tutti i bambini e le bambine e tutelare il loro diritto alle storie, garantendo, anche nelle situazioni più difficili, l’accesso ai libri di qualità e ai luoghi di lettura come segno di democrazia, lotta all’esclusione ed equità sociale.
“Il corso di formazione per i volontari NpL,-ha dichiarato il gruppo NpL Basilicata-dopo il corso multidisciplinare per operatori socio-sanitari e socio-culturali,del 15 e 16 aprile svoltosi a Matera, rappresenta un ulteriore nodo della rete NpL in Basilicata, che coinvolge unarisorsa fondamentale rappresentata dalla società civile.

Il ricordo di un genitore che ci ha regalato una storia
quando eravamo bambini è diverso da tutti gli altri.
E’ più forte e persistente perché porta con sé
la certezza di essere stati amati.
Rita Valentino Merletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *