Craco, domani la presentazione del nuovo libro di Raffaele Pinto

“La Basilicata tra XIX e XX Secolo” è il titolo del saggio storico scritto da Raffaele Pinto, per i tipi della casa editrice Archivia, che sarà presentato sabato 22 giugno, ore 18,00, presso la suggestiva cornice del monastero di San Pietro a Craco. L’iniziativa è del Comune di Craco e la società Craco-Ricerche srl. A fare gli onori di casa il sindaco di Craco Giuseppe Lacicerchia. Dopo la presentazione di Antonio Romano, seguiranno le relazioni di Dino D’Angella e Giuseppe Coniglio e quindi le conclusioni dell’autore. La pregevole opera di Pinto, che sta riscuotendo successo e consensi di critica, si propone di offrire, come recita il sottotitolo, uno Sguardo ad alcuni aspetti della vita regionale tra la fine del Risorgimento e l’Avvento del Fascismo, risultato di una appassionata ricerca archivistica e documentaria, che dà nuova luce ed approfondimento ad alcuni aspetti di storia regionale non ancora adeguatamente esplorati. In circa 250 pagine sono esaminati gli aspetti dell’Unità; le cause, sviluppi, conseguenze politiche, sociali ed economiche del brigantaggio postunitario; la viabilità (strade, ferrovie, ponti e porti; la Sanità e la Scuola; la cronologia e le cause dell’emigrazione; la Questione Meridionale e, quindi, i ritratti di uomini, politici, intellettuali, fuorilegge ed emigranti di successo dal periodo 1860-1920. Pinto ha già dato alle stampe una serie di opere importanti tra cui “Il passaggio degli Ebrei in Basilicata” con prefazione di Cesare Colafemmina. Ha conseguito importanti riconoscimenti ed è socio della Pontificia Accademia Tiberina, Deputazione di Storia Patria della Lucania e della sezione materana della Società Filosofica Italiana. Tra i vari Premi attribuiti il Torre Faro per la Cultura.

Giuseppe Coniglio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *