Cresce l’attesa a Filiano per “Lu Muzz’c”

Immancabile appuntamento estivo del territorio lucano, “Lu Muzz’c” rappresenta un punto fermo per molti turisti e cittadini che si riversano nel piccolo centro che guarda al maestoso castello federiciano di Lagopesole ea i laghi di Monticchio, uno dei luoghi più belli della regione Basilicata. La manifestazione enogastronomica “Lu Muzz’c- Giornata tipica del mietitore”- rinviata per le condizioni atmosferiche non favorevoli– quest’annosi terrà martedì 21 agosto a Filiano.
«È sempre un emozione dare vita a questo grande evento – afferma con orgoglio la presidente della Pro Loco Filiano, Maria Santarsiero – tanti volontari, tantissime ore di lavoro e preparazione per un evento dedicato alla figura del mietitore. Una tradizione che si ripete ogni anno da tre lustri». Una grande festa al centro della quale saranno – in un clima coinvolgente di allegria e convivialità – i piatti tipici del desinare dei mietitori, preparati utilizzando materie prime locali, che gli ospiti potranno gustare comodamente seduti nelle apposite tavolate predisposte dalla Pro Loco.
La serata sarà accompagnata da diversi eventi musicali, divisi sulle due principali piazze: Piazza Autonomia sarà allietata dalle musiche del gruppo folk I Lancia Folk; in Piazza SS. Rosario si esibirà il gruppo musicale I Sarracin’, mentre organettisti itineranti animeranno il centro storico.
«L’idea portante di “Lu Muzz’c” – dichiara Vito Sabia, storico organizzatore della manifestazione- nasce dalla consapevolezza che sempre più turisti legano il viaggio anche al gusto. Il nostro intento fin dall’ inizio è stato quello di realizzare una manifestazione dal taglio diverso rispetto alla solita sagra, creando un vero e proprio percorso enogastronomico di eccellenza ispirato a valori della cultura contadina, nel nostro caso dedicato alle “pietanze” del mietitore».
Un cartellone ricco e variegato che si propone come momento centrale di aggregazione e di convivialità tra locali, turisti da tutta la Basilicata e regioni limitrofe desiderosi di conoscere le tradizioni del territorio e l’accogliente atmosfera della cittadina filianese. «L’edizione di quest’anno – conclude la presidente Santarsiero – è particolare perché oltre ad essere la 15esima, è dedicata al compianto Antonio Lucia (deceduto nel settembre 2017) che è stato una colonna portante della manifestazione».
L’appuntamento è per martedì 21 agosto a Filiano, con inizio alle ore 20:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *