Cybersecurity, finanziati due progetti della Regione Puglia sui fondi del PNRR

Sono due i progetti ammessi a finanziamento presentati dalla Regione Puglia nell’ambito dell’avviso pubblico “Cybersecurity” Missione 1 – Componente 1 – Investimento 1.5 del PNRR,finalizzato alla presentazione di proposte per la realizzazione di interventi di potenziamento della resilienza cyber delle Regioni, dei Comuni capoluogo facenti parte di Città metropolitane, delle Province autonome.

 

Due gli interventi previsti per il primo progetto che riguarderanno sia una valutazione della Cyber Posture, quindi dello stato della sicurezza della Regione Puglia, delle Aziende Sanitarie, delle Agenzie e delle Società In House regionali; sia l’incremento della consapevolezza dei dipendenti interni al perimetro di progetto (circa 38000 utenti) sul rischio digitale (Security Awareness) e la conseguente misurazione del livello di consapevolezza raggiunto. L’incremento della consapevolezza sarà possibile attraverso un piano di formazione (Security Awareness Training) finalizzato a migliorare le competenze degli utenti su temi di Cyber Security.

 

Il secondo progetto è finalizzato al potenziamento del sistema di sicurezza cybernetica della Regione Puglia e ha come finalità quella di ampliare le capacità del sistema di DNS Security per estenderne la platea degli utilizzatori, coinvolgendo il personale della Regione Puglia, gli operatori sanitari delle Aziende Sanitarie Locali (ASL), le Agenzie regionali e le 2 società in house pugliesi (per un totale di circa 38.000 utenti).

 

“L’attacco massiccio scatenato, in questi giorni, in tutto il mondo dagli hacker – ha dichiarato l’assessore all’Innovazione, Alessandro Delli Noci – ci dice quanto sia importante investire in sicurezza per contrastare l’aumento delle vulnerabilità e delle minacce cyber. Per questa ragione, i due progetti regionali finanziati con fondi PNRR sono fondamentali, perché ci consentono di fare un ulteriore passo verso la modernizzazione digitale e il potenziamento di personale e strutture”.

 

L’importo totale finanziato, pari all’importo richiesto in fase di presentazione dei due progetti, è di circa due milioni di euro.

 

L’intervento sarà eseguito sull’intero perimetro informatico della Regione, delle Aziende Sanitarie, delle Agenzie e Società in House regionali, in riferimento ai sistemi in cloud ospitati nel Data Center Regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *