Da Sud, a Lecce, i dialoghi su PNRR: si parte con i comuni

Saranno i Comuni i protagonisti della prima delle tre giornate dedicate ai fondi del Next Generation, organizzate dal presidente della Commissione Politiche Europee, il senatore Dario Stefàno, che ha invitato a Lecce per l’occasione tecnici e ministri per offrire un quadro di informazioni chiaro sulle modalità con cui le amministrazioni potranno avere accesso alle risorse stanziate.

Sabato 25 settembre si parte dunque con “PNRR È bene COMUNE” (ore 10.00 Teatro Apollo), un dibattito a più voci al quale prenderà parte il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco insieme a Carmine Di Nuzzo, Dirigente Ragioneria dello Stato e coordinatore PNRR, Chiara Goretti, Coordinatrice Segreteria Tecnica del PNRR; Domenico Vitto, Presidente ANCI Puglia; Antonio Decaro, Presidente ANCI Nazionale e lo stesso presidente Stefàno. Modera Claudio Scamardella, Direttore Nuovo Quotidiano di Puglia.

 

“Pensiamo ci sia necessità di maggiori informazioni – sottolinea Stefàno – sulla direzione e sulle modalità con cui verranno spese le risorse per la ripresa post-pandemica e per innovare il Sistema Paese. L’Europa ha infatti da un lato posto delle indicazioni perentorie, cioè la conversione al digitale e la transizione green, ma ha anche dato una indicazione chiara sulla necessità di operare per la coesione territoriale, di genere e generazionale con una rigida tempistica di spesa, inderogabile al dicembre 2026. Questo chiama alla necessità di informazioni più puntuali in una fase che, di fatto, è già operativa e dunque al coinvolgimento dei Comuni, che sono soggetti attuatori, rispetto ai quali esistono misure specifiche ma anche criticità evidenti soprattutto riguardo al tema delle strutture amministrative che in alcune aree del Paese appalesano evidenti criticità”.

Le prossime giornate saranno il 9 ottobre, PNRR È SVILUPPO E SICUREZZA” e il 23 ottobre, “PNRR È MEZZOGIORNO, sempre al Teatro Apollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *