Dal 1° settembre green pass obbligatorio per trasporti e scuola. Bianchi: “Il green pass lo controlleranno i presidi”

Nuove regole per il green pass da mercoledì 1° settembre. L’obbligo di esibire il certificato verde viene esteso anche alla scuola, l’università e i trasporti (dai treni agli aerei fino alle navi), con nuove regole e restrizioni introdotte dal decreto approvato dal governo il 6 agosto scorso. Il personale scolastico e universitario e gli studenti universitari dovranno esibire la certificazione verde Covid-19. Bianchi, ministro dell’Istruzione dichiara che “il green pass lo controlleranno i presidi  e siamo al lavoro cn loro e l’Autorità della Privacy per avere uno strumento semplice  e facile che permetta loro di verificare ogni mattina chi ha il disco verde oppure il disco rosso”.  Il certificato verde sarà obbligatorio  sui seguenti mezzi di trasporto: aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina, treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità, autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti, autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *