Dal Gatto e la Volpe ospita gli Out Time Project

Il noto aforisma “Panta rei”, in italiano “tutto scorre” è al centro della tematica filosofica del divenire, inteso come mutamento, movimento, scorrere senza fine della realtà, perenne nascere e morire delle cose. Domenica 15 febbraio presso il nuovo locale Dal Gatto & la Volpe di Castellaneta (Ta), si terrà l’esibizione del duo “Out Time Project”, un nuovo progetto, insolito e innovativo, creato da pochi mesi, che vede impegnati Pasquale Fiore alla batteria e Nicola Pannarale al piano, nel quale partendo da tematiche jazz, si sconfina su altri generi musicali, in base alla creatività e all’improvvisazione.
“Ho voluto dare questo nome – ha affermato Pasquale Fiore – perché tutte le composizioni hanno delle ritmiche in poliritmia. Quindi c’è l’illusione del fuori tempo, sebbene sia sempre corretto. Stilisticamente suoniamo jazz tradizionale che diventa anche funky fusion, latin, senza darci limiti”.
Classe 1986, il batterista lucano si è avvicinato al mondo della musica alla tenera età di 3 anni e si è applicato allo studio dello strumento due anni dopo. Durante il suo percorso artistico vanta numerosi concerti in Italia e all’estero e collaborazioni con importanti artisti tra cui Stepko Gut, Michael Supnik, Walter Ricci e Thomas Kircpatrick. Insieme a lui c’è il pianista e compositore, originario di Triggiano (Ba), Nicola Pannarale, che si è avvicinato allo studio del pianoforte all’età di quattordici anni presso il Conservatorio di Pesaro e successivamente a quello di Bari, dove si è qualificato con il massimo dei voti, sotto la guida di Vitaliano Iannuzzi. Attualmente, oltre a suonare e ad esibirsi in giro per il mondo, è anche docente presso la scuola Musica Academy di Bari.
“Questo è un progetto che nasce dall’esigenza di eliminare dei suoni che inizialmente sono un po’ banali e creare una sonorità diversa rispetto a quella che c’è in un trio o in un quartetto di musica jazz. Grazie all’utilizzo del piano digitale e dei sintetizzatori, c’è la possibilità di avere dei suoni elettronici, più moderni”.
Durante la loro esibizione non vengono fissati dei paletti stilistici. Si inizia in un modo e in base all’ispirazione, alla musica e al contesto, ma poi si può cambiare genere e stile. “All’interno del progetto c’è molta libertà. Noi scegliamo un tema, poi lo sviluppiamo e il brano può anche finire in un altro modo. C’è molto spazio alla creatività e all’improvvisazione che volge su sonorità un po’ più free”.
Nonostante questa formazione abbia circa sette mesi di vita, sono tante le attività in programma, come l’uscita del primo album e una serie di esibizioni all’estero tra cui quella in Germania, all’interno di un festival jazz e in Olanda, ad aprile.
Dal Gatto & la Volpe – Food Beverage Miracles – Via Porta di Mezzo, 1 – Castellaneta (Ta)
Infotel: 099 843 5117
Inizio evento: 21:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *