Datacontact, doppio vertice in Regione

Si apre uno spiraglio sulla vertenza Datacontact di Matera. Una delegazione sindacale di Cgil, Cisl e Uil confederale e di categoria ha incontrato oggi pomeriggio il presidente della giunta regionale, Vito De Filippo, e gli assessori regionali alle Attività produttive e al Lavoro, Marcello Pittella e Vincenzo Viti, per fare il punto della situazione. Nel corso della riunione, che è stata preceduta da un tavolo separato tra Regione, Datacontact e Telecom Italia, si è appreso che sarebbe stata raggiunta un’intesa di massima per un’ulteriore proroga della commessa affidata a Datacontact (e già in regime di proroga) per la gestione del customer care di Telecom, proroga che permetterebbe di scongiurare la perdita di 417 posti di lavoro.

Stando a fonti sindacali, dal tavolo tra giunta regionale e sindacati è emerso, inoltre, che il presidente di Datacontact, Angelo Tosto, si sarebbe detto disponibile a stabilizzare con contratto a tempo indeterminato i dipendenti attualmente inquadrati a tempo determinato. Per Cgil, Cisl e Uil “la volontà di trasformare i contratti a tempo indeterminato è un fatto positivo che va nella direzione auspicata da tempo dai sindacati confederali per dare una stabile prospettiva di lavoro agli oltre 400 dipendenti dell’azienda materana”.

Cgil, Cisl e Uil esprimono comunque preoccupazione per il rischio che il carico di lavoro non possa essere sufficiente ad assicurare il lavoro a tutto il personale attualmente in forza a Datacontact. “Assicurata la commessa, ora bisogna assicurare il lavoro e per questo auspichiamo che si apra in fretta un confronto con Datacontact per capire a quali condizioni e in che termini saranno trasformati i contratti di lavoro. La nostra priorità è assicurare il lavoro a tutti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *