De Filippo al convegno ‘Prima Persona’ su Agenda digitale

“La Regione Basilicata crede fermamente nella grande potenzialità di sviluppo del suo territorio legata alla sperimentazione ed implementazione delle infrastrutture tecnologiche e innovative. La strategia digitale del Governo nazionale, che si appresta a varare il pacchetto legislativo ‘Digitalia’, è sostenuta, in un confronto programmatorio dialettico e costruttivo, dalla Conferenza delle Regioni. Dobbiamo cogliere appieno anche le opportunità rivenienti in materia dall’Unione Europea, rappresentata in questo consesso dal vicepresidente del Parlamento Gianni Pittella, anche nella veste di promotore ed animatore dell’iniziativa di confronto e dibattito che ci vede protagonisti”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione, Vito De Filippo, nel suo intervento al convegno sull’Agenda Digitale, organizzato dall’associazione “Prima Persona”, al quale hanno preso parte, quali relatori, il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Francesco Profumo, il sindaco di Matera Salvatore Adduce, il presidente della Provincia di Matera Franco Stella, il direttore del Comitato Matera 2019 Paolo Verri, il coordinatore di “Prima persona” in Basilicata Mario Polese. E’ intervenuto con un messaggio video il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca.

“Progetti e risorse, legati allo sviluppo dell’imprenditoria e dell’economia, intrecciano il loro cammino con le politiche territoriali di Regioni e Comuni, soprattutto del Meridione, volte al rafforzamento della rete internet mediante la banda larga e, in prospettiva, della banda ultralarga. Il governo regionale lucano, come si suol dire, ‘sta sul pezzo’: non più tardi di un mese fa abbiamo presentato sempre qui, nella Città dei Sassi, con la partecipazione prestigiosa ed autorevole del Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, il bando ‘Smart Cities’ basato sul ‘realizzare tanto, consumare poco, in maniera intelligente’. Rivolto alle regioni del Mezzogiorno, mette in campo ingenti risorse pubbliche rivenienti dai Fondi europei e coinvolge, nella progettazione degli interventi, raggruppamenti formati dalle imprese, i centri di ricerca, i consorzi, i parchi scientifici e tecnologici anche in partenariato con sedi operative nelle stesse regioni o che si impegnino a crearne una, in caso di approvazione del progetto.

I settori di applicazione sono diversi (dall’istruzione alla Salute, ancora Mobilità, Ambiente, Turismo, energie rinnovabili, logistica, ambiente, risorse naturali ed e-government), ma ad ogni territorio viene chiesto di puntare solo su alcuni di questi e la Basilicata è orientata su ambiente, energie rinnovabili ed e-government, in coerenza con altre azioni di sviluppo già intraprese”. Il presidente della Regione ha illustrato inoltre, le iniziative in corso, con lo stanziamento di fondi regionali, per il completamento della banda larga in tutti i comuni del territorio lucano e comunicato che la regione Basilicata è candidata ad ospitare, nell’ambito dell’Agenda Digitale, uno dei 4 Data Center previsti per il Mezzogiorno d’Italia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *