De Filippo all’incontro per la commemorazione di Michele Comodo

“Il Riformismo cui ispirava la sua azione quotidiana Michele Comodo, nella sua lunga militanza politica locale e nazionale e nell’impegno istituzionale e di governo resta, a distanza di 20 anni dalla sua morte, insegnamento ineguagliabile e stella polare anche nell’attività amministrativa regionale del secondo decennio del XXI° secolo. Il Riformismo quale valore imprescindibile della democrazia, dunque, alternativo alle posizioni reazionarie, oltranziste ed estremiste, in molti casi protagoniste, negativamente, per lunghi periodi del Novecento, della vita politica e sociale in Europa. Quelli come Michele Comodo hanno fatto la scelta giusta, di campo, in un periodo molto difficile, il dopoguerra italiano, caratterizzato da scontri ideologici molto duri, che sfociarono nella Guerra fredda, nella Cortina di Ferro e nel Muro di Berlino. Il Riformismo socialista e democratico si è affermato nel corso degli anni e resta attuale, nelle sue sfaccettature e articolazioni, insieme alle correnti di pensiero di ispirazione cattolica, liberale e repubblicana, nei più grandi Paesi occidentali. L’intitolazione di una piazza nel suo paese, Laurenzana, è un piccolo gesto, ma dal grande significato, promosso meritoriamente dall’Amministrazione comunale”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Vito De Filippo, alla tavola rotonda “Il Riformismo che viene da lontano”, nella ricorrenza del ventennale della scomparsa di Michele Comodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *