De Lorenzo (Presidente Fiba/Confesercenti Policoro) dice NO alla Task Force preannunciata dall’Assessore Merra

Un comunicato, quello dell’Assessore Merra del 18 agosto 2021 a dir poco fuori luogo per la tematica e il futuro delle aziende che operano sul demanio marittimo; è quanto sostiene Massimo De Lorenzo, Presidente della Fiba/Confesercenti di Policoro. L’Ufficio Regionale del Demanio Marittimo è uno dei pochi che ha nel suo organico personale specializzato ed esperto nonostante la complessità della materia; addossare ritardi, lentezza e titubanze amministrative all’Ufficio Demanio Marittimo della Regione Basilicata da parte di un Assessore che si dichiara concorde a livello nazionale che la materia è di competenza dello Stato e poi a livello regionale si comporta in modo difforme non depone certamente a suo favore!
E’ cosa oramai nota a tutti – prosegue il Presidente De Lorenzo – che la Legge n. 145/2018, che prevede la proroga delle concessioni demaniali marittime, è stata più volte oggetto di sentenze da parte della magistratura amministrativa e si è in attesa dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato; per cui non si capisce il ruolo che possa avere una task force che l’Assessore Merra vuole mettere in campo per la soluzione di un problema che non appare tale. Ma ancor di più non si capisce l’utilità di costituire una task force per l’elaborazione delle nuove linee guida per il Piano dei Lidi quando con una precedente DGR è stato adottato il Piano Regionale delle Coste che prevede che il Piano dei Lidi sia delegato ai Comuni costieri. Con forza i balneari della Basilicata chiedono il ritiro della D.G.R. n. 680 del 11/08/2021 che avrebbe tutto il senso di dare ristoro a consulenti esterni, incurante delle indiscrezioni circolanti in cui si fa riferimento al fatto che nel Dipartimento presieduto dall’Assessore Merra giacciono ben due Bozze di D.G..R. prodotte dall’Ufficio Demanio Marittimo che in qualche modo ha trovato il modo di prorogare le concessioni al 2033.
Perché l’Assessore Merra le tiene nel cassetto e continua a esagitare gli animi degli operatori turistici del demanio in contrasto con l’Ufficio Regionale che invece è da sempre a favore della categoria? L’Assessore Merra ha dimenticato che la campagna elettorale è finita disattendendo per giunta le promesse fatte allora ai balneari della proroga all’anno 2033.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *