Detenuto 38enne si toglie la vita nel carcere di Lecce

Un 38enne di Campi Salentina (LE) si è tolto la vita nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce, inalando gas dalla bomboletta in dotazione ai detenuti. Si tratta dell’ennesimo dramma all’interno della struttura leccese, avvenuto nel reparto di Infermeria della casa circondariale, dove l’uomo stava scontando una pena a 5 anni di reclusione per reati legati al mondo della droga. L’uomo, che tra circa un anno sarebbe tornato libero, è stato invece ritrovato con un sacchetto in testa e la piccola bomboletta nelle vicinanze.
A scoprire il cadavere è stato un agente della Polizia Penitenziaria, intorno alle 2.30 della scorsa notte. Sulla vicenda, la Procura di Lecce ha aperto un fascicolo in cui si indaga per istigazione al suicidio mentre il sostituto procuratore Carmen Ruggero ha disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *