Dieci condanne per peculato sull’uso dei fondi del Consorzio dello Sviluppo Industriale di Potenza

Il Tribunale di Potenza ha condannato dieci persone a pene comprese tra 3 anni e 3 mesi e 4 anni di reclusione, con l’accusa di concorso in peculato. Tra i dieci condannati c’è anche il consigliere regionale della Basilicata Paolo Galante (Realtà Italia), nell’ambito di un processo sull’utilizzo di risorse economiche del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Potenza, tra il 2007 e il 2008, da parte di alcuni componenti del consiglio di amministrazione. Il giudice ha quindi disposto per tutti gli imputati l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e, in solido, il risarcimento dei danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *