Dipendenti pubblici torneranno a lavorare in presenza dal 15 ottobre

La modalità ordinaria di lavoro nelle Pubbliche amministrazioni dal 15 ottobre torna a essere quella in presenza. Lo prevede il Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi. Le pubbliche aministrazioni assicureranno che il ritorno in presenza avvenga in condizioni di sicurezza, nel rispetto delle misure anti Covid-19. “Dal 15 ottobre ci sarà il ritorno in presenza di tutta la pubblica amministrazione” ha detto il ministro della Pa, Renato Brunetta, a margine della cerimonia di consegna dei Premi Leonardo. “Questo – ha aggiunto – per accompagnare la crescita e la vita dei cittadini che hanno diritto, dopo 18 mesi difficilissimi, incerti e tragici, di ricominciare a vivere”.Il contratto che disciplinerà lo smart working per i dipendenti pubblici “penso che possa essere maturo nell’arco di un mese” ha aggiunto il ministro “Il nuovo smart working avrà necessariamente una base dal punto di vista informatico, avrà dei device e delle strutture, una organizzazione dedicata per obiettivi e avrà la condizione della soddisfazione dei cittadini e delle imprese perché deve servire per migliorare l’efficienza e la produttività”.

Fonte: Agi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *