Disabile muore soffocata dopo aver mangiato una banana

ospedale scorranoUna donna di 53 anni, originaria di Foggia, affetta da gravi problemi psichici, è morta soffocata da un pezzo di banana mentre era ricoverata nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Scorrano (Lecce). Venerdì scorso, (23 agosto, ndr) approfittando di un momento di disattenzione degli infermieri, si è impossessata di una banana che un altro paziente aveva lasciato sul comodino. Anziché dividerla, ha preferito ingoiarla per intero, causando l’ostruzione del tratto esofageo. Due infermieri e il medico di turno hanno cercato di rianimarla, ma invano, con le manovre che la prassi richiede.

Oggi ci sarà l’autopsia sul corpo della donna, disposta dal magistrato di turno, Roberta Licci. Sul suo decesso stanno indagando i Carabinieri, coordinati dalla Procura di Lecce. I familiari della donna, pur evidenziando ai Carabinieri forti perplessità su presunte responsabilità di medici e infermieri, non hanno sporto denuncia, ma la Procura ha avviato un fascicolo perché il reato ipotizzato, l’omicidio colposo, è procedibile d’ufficio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *