Disservizi ferroviari, Decaro scrive all’ad di Trenitalia

Un susseguirsi di episodi negativi nelle ultime settimane, specie per coloro che affrontano il viaggio da Bari a Roma per motivi di lavoro. Così, alla luce dei ripetuti ritardi registrati dai Frecciargento sulla tratta Bari-Roma, il sindaco barese Decaro ha scritto all’amministratore delegato di Trenitalia e invoca l’intervento del governo per porre fine ai disservizi.
“Tale situazione di disagio finirà per disincentivare l’utilizzo del treno come mezzo di collegamento alternativo, comodo e confortevole tra il versante adriatico e quello tirrenico del nostro Paese, determinando un impatto negativo sulle prospettive di crescita economica e sociale di un territorio, quello dell’area metropolitana barese, al momento sprovvisto di treni sia ad alta capacità che ad alta velocità”, ha detto Decaro nella nota indirizzata al numero uno di Trenitalia.
“In questi anni – commenta il primo cittadino – abbiamo lottato per vederci riconosciuto almeno un collegamento diretto, che rappresenta un diritto fondamentale alla mobilità per i cittadini, alla pari con le altre grandi città del Paese. E ora vediamo vanificati tutti i nostri sforzi, perché assistiamo nei fatti a un depotenziamento delle tratte esistenti a causa dei continui ritardi. Dalla Puglia deve arrivare un messaggio forte e chiaro: l’Italia non finisce a Roma e il Governo si deve fare garante di queste nostre istanze con Trenitalia e con tutti i gestori dei servizi nazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *