Domenico Pozzovivo: “Nessun ricordo della caduta”

“Di quel pomeriggio non ricordo praticamente nulla. In seguito ho rivisto le immagini della mia caduta in discesa e ho cercato di trovare risposte, senza tuttavia riuscirci. Per me è come una specie di buco nero. Poi ho smesso di rivedere la mia caduta, perché era meglio così. Adesso, per fortuna, sto meglio”. Lo ha detto Domenico Pozzovivo, che porta evidenti sul volto i segni della rovinosa caduta nella tappa fra Rapallo e Sestri Levante, al Giro d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *