Due giorni di spettacolo al torneo Bawer ‘Città di Matera’

torneo bawer città di matera 2013DAVANTI ad un caloroso e numeroso pubblico, la Sigma Barcellona porta a casa il secondo Torneo Bawer “Città di Matera”. Ottimo e significativo il secondo posto di una Matera sempre in partita contro la corazzata di Lega2 Gold guidata da Perdichizzi. Nella finale per il terzo posto, l’Enel Brindisi si impone sul Basket Napoli ed evidenzia i primi progressi. Il basket di grande livello sbarcato a Matera non ha deluso le attese dei tanti appassionati accorsi al PalaSassi, dispensando giocate appassionanti, affascinanti e coinvolgenti. Giocatori del calibro di Bulleri, Campbell Snear, Weaver, Malaventura, Young e Collins hanno prodotto un basket da applausi in quattro gare avvincenti e che hanno legato ancor più i materani alla palla a spicchi, regalando anche qualche certezza in più sulla bontà del lavoro svolto nell’ultima sessione estiva dal direttore sportivo Dino Viggiano in stretta sinergia con coach Benedetto nella costruzione del roster biancazzurro, che ha impressionato positivamente.

“Sono stati due giorni buoni e intensi – ha commentato a fine torneo il coach della Sigma Barcellona, Giovanni Perdichizzi – Positivi perché abbiamo messo a punto alcune situazioni provate nelle prime settimane, ma anche per il livello delle avversarie. Sapevamo che nella seconda giornata avremmo subito un calo, ma ho visto la mia squadra lucida anche nel finale di gara. Matera mi ha impressionato positivamente. Ho visto una buona squadra dove la maggiore amalgama si notava, avendo mantenuto alcuni tasselli importanti dell’ultima stagione, ma ciò che più mi ha colpito è l’entusiasmo di questo palazzetto, che merita palcoscenici sempre più importanti”.

Un torneo intenso, che ha regalato soddisfazioni agli attenti, e desiderosi di grande basket, tifosi e appassionati materani. “Un torneo bello, con belle squadre ed un bel clima – ha ammesso il coach di casa, Giovanni Benedetto – Abbiamo dato la possibilità alla città di Matera di vedere tre squadre che saranno certamente protagoniste nei rispettivi campionati, con giocate di grande livello. Giocatori interessanti dal profilo importante che da queste parti non si erano mai visti, è questa la nostra vittoria. Un atto d’amore della dirigenza verso i propri tifosi e sostenitori. Noi abbiamo fatto bella figura – ha continuato Benedetto – disputando ancora una finale, prima o poi toccherà anche a noi vincerne una. Certo, parliamo di basket di inizio settembre, ma è importante entrare già nei meccanismi. Anche la sconfitta è importante per poter imparare qualcosa, prendere gli errori e farne tesoro. Abbiamo ancora trenta giorni, che serviranno a migliorare alcuni aspetti, correggere alcuni errori, anche banali, che oggi abbiamo commesso. Vedi l’ultimo tiro concesso, piedi a terra, al loro miglior realizzatore. Ma, ovviamente, prendiamo anche le tante cose positive che si sono viste in questi due giorni, provando a perfezionarci ed essere pronti il 6 ottobre ad iniziare una stagione importante. Posso ritenermi soddisfatto”.

Nella prima gara, la finale per il terzo posto, Napoli ha retto bene per tre quarti alla forza fisica e le capacità tecniche dei pugliesi di coach Bucchi, per poi subire tanto la fatica nel finale di gara, chiusa 78-67 in favore del Brindisi. Campbell top scorer con 19 punti realizzati, ben assistito da Snear (13) e Lewis (11). Dall’altra parte è stato ancora Weaver a far vedere le cose migliori e realizzare 18 punti. Ancora bene il giovane play Montano, che ha sostituito egregiamente l’assente Black. La finale, ad appannaggio del Barcellona che ha sfruttato la freddezza di Young dalla lunetta nel finale, si è conclusa 69-64 in favore dei siciliani, ma non è mai stata scontata. Primo parziale sul 20-20, seguito da un break di Matera (29-20). Poi, la girandola dei cambi ha favorito Barcellona, che con un parziale di 2-18 ha ribaltato l’incontro (31-38 al riposo lungo). Matera risponde nel terzo quarto, riportandosi a contatto (47-48), per poi giocarsi un finale al cardiopalmo, decisa dalla lunetta dopo il 59-59 a 1’04” dalla sirena. Migliori realizzatori Vico da una parte e Young dall’altra, entrambi con 22 punti. A seguire, bene Austin (20) per Matera e Collins (16) per Barcellona.

I tabellini delle due gare disputate ieri sera al PalaSassi.

Ore 18

ENEL Brindisi – BASKET Napoli 78-67

ENEL Brindisi: Akingbala 2, James 4, Todic 5, Bulleri 8, Formenti 5, Dyson 9, Lewis 11, Zerini n.e., Snaer 13, Campbell 19. Coach Bucchi

BASKET Napoli: Montano 5, Black n.e., Valentini 11, Ceron 7, Esposito n.e., Malaventura 9, Weaver 18, Allegretti 8, Brkic 6, Bryan 6, Izzo n.e. Coach Cavina

ARBITRI: Gagliardi, Loscalzo e Stoppa

PARZIALI: 20-20, 43-38, 61-56

Ore 20,30

BAWER Olimpia Matera – SIGMA Barcellona 64-69

BAWER Olimpia Matera: Vico 22, Stano n.e., Iannuzzi 8, Rezzano 5, Costa, Maganza 2, Bolletta 1, Toscano, Castoro n.e., Jones n.e., Cantone 6, Austin 20. Coach Benedetto

SIGMA Barcellona: Collins 16, Maresca 2, Young 22, Filloy, Fantoni 10, Pinton 5, Iuato n.e., Natali 6, Dispinzeri n.e., Toppo 8, De Leo n.e. Coach Perdichizzi

ARBITRI: Scrima, Capozziello, Mottola

PARZIALI: 20-20, 31-38, 47-48

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *