Due medici del “Perrino” di Brindisi indagati dopo la morte di una donna di 77 anni

Due medici del pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi, gli unici in turno lo scorso 16 novembre, sono stati iscritti nel registro degli indagati perché in quell’occasione,  mentre chiedevano l’intervento dei Carabinieri perché non in grado di garantire la giusta assistenza a tutti i pazienti, una donna di 77 anni perse la vita su una barella mentre era in attesa di ricevere le cure. A rendere noto il procedimento nei confronti dei due medici è stato il presidente dell’Ordine della provincia di Brindisi, Arturo Oliva. 
“Da tempo sollevato le criticità di un sistema sanitario che non riesce a dare le dovute risposte. – ha detto Oliva – Mentre la famiglia della donna ha chiesto che si faccia chiarezza su eventuali responsabilità nel frattempo i due professionisti pagano lo scotto di aver continuato a lavorare senza alcuna tutela”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *