Duecento tartarughe trasferite allo Zoosafari di Fasano

Duecento tartarughe di specie protetta, abbandonate illegalmente a Largo 2 giugno a Bari, sono state trasferite presso lo Zoosafari di Fasano (BR) a cura della Ripartizione Tutela dell’Ambiente, Sanità e Igiene. Il trasferimento è stato deciso a seguito ad una verifica effettuata dagli agenti del Servizio C.I.T.E.S. (Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Flora and Fauna) del Corpo Forestale dello Stato, che aveva precedentemente constatato l’inadeguatezza dell’area in cui le tartarughe erano detenute. La sigla C.I.T.E.S. fa riferimento alla Convenzione di Washington sul tema del commercio internazionale della specie della fauna e flora, costantemente minacciate di estinzione. All’operazione erano presenti l’assessore comunale all’Ambiente Maria Maugeri, il presidente della Circoscrizione Carrassi – San Pasquale Leonardo Scorza, il direttore tecnico dello Zoosafari, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e i tecnici del settore comunale Giardini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *