€1.800.000 dalla Città Metropolitana per i disagi relativi all’edilizia scolastica di Bari

“Apprendiamo a mezzo stampa la volontà della Città Metropolitana di Bari di stanziare € 1.800.000 per i casi più disastrosi di edilizia scolastica. L’edilizia scolastica è uno dei problemi più sentiti dagli studenti e dalle studentesse del nostro territorio date le condizioni pessime nelle quali versano gli Istituti di Bari e Provincia. Secondo la legge 23/96 si devono garantire aule, impianti sportivi e strutture sicure agli studenti e le studentesse. Ad oggi, purtroppo, la situazione è ben diversa: i progetti ‘Scuole belle’ e ‘Scuole sicure’ promossi dal Ministero non danno risposte strutturali agli annosi disagi relativi all’edilizia scolastica”. afferma Davide Lavermicocca, coordinatore dell’Unione degli Studenti Bari.
“Il 1mln e 800mila euro annunciati dalla Città Metropolitana rappresentano una cifra irrisoria a confronto con gli enormi problemi di edilizia scolastica presenti sul nostro territorio. I fondi promessi garantirebbero sicuramente un miglioramento della condizione attuale ma riteniamo inaccettabile che non venga garantito il diritto di ogni studente e studentessa di vivere e studiare in un ambiente sicuro e privo di rischi” continua lo studente.
“Da anni come Unione degli Studenti rivendichiamo la necessità di un piano reale e finanziato per l’edilizia scolastica: non sono più tollerabili interventi di facciata che ripuliscono il solo volto delle nostre scuole. Pretendiamo modifiche strutturali che portino alla messa in sicurezza di ogni Istituto scolastico” conclude Lavermicocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *