Ecofeste in Puglia, aperti i termini per le domande da parte dei Comuni

“Il Governo regionale ancora una volta si è mostrato sensibile ad incentivare azioni che hanno come obiettivo finale quello di ridurre la produzione di rifiuti e l’incremento della raccolta differenziata. E la promozione delle Ecofeste va proprio in questa direzione. Per questo abbiamo deciso di non lasciare indietro nessuno e di fare in modo che più Comuni possibili possano avere accesso alle risorse”. Questo il commento dell’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Gianni Stea in seguito alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia  n. 71 di oggi  della delibera di Giunta n. 1077  del 18 giugno 2019 relativa alla riapertura dei termini dell’avviso rivolto ai Comuni pugliesi per  la presentazione delle domande di finanziamento per la promozione delle Ecofeste.
Lo stanziamento è di 250 mila euro e sono destinati a  sostegno di quei comuni che organizzano  le Ecofeste, ovvero fiere, sagre e manifestazioni gastronomiche in cui si promuovono buone pratiche di riduzione di rifiuti, l’uso di materiale usa e getta biodegradabile e compostabile, la raccolta differenziata.
“Si tratta di ulteriori 250 mila euro previsti nella legge di bilancio per il 2019  – ha aggiunto Stea –  che andranno a coprire parte delle istanze di quei comuni che pur presentando  i requisiti previsti dall’avviso non sono stati finanziati per esaurimento delle risorse. Oltre a dare una nuova possibilità a quei comuni che, invece, non hanno potuto partecipare”.
Le richieste – si legge nella delibera – dovranno improrogabilmente pervenire entro le 24 del 15° giorno a decorrere da quello successivo alla pubblicazione del provvedimento di Giunta sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia all’indirizzo mail  avvisi.ecotassa@pec.rupar.puglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *