Emergenza Covid-19, Gruppo Cestari disponibile ad attività di cooperazione in Basilicata

Il Gruppo Cestari, impegnato nella progettazione, realizzazione e gestione delle grandi opere e degli impianti alimentati da fonti di energia rinnovabili, scende in campo anche in Basilicata per l’emergenza Coronavirus, Dopo un’azione di cooperazione istituzionale già in corso in Campania, l’ingegner Alfredo Cestari, a capo del Gruppo, ha espresso al Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi la piena disponibilità.
“Ho una lunga esperienza in aree molto difficili quale il continente africano, avendo progettato e diretto opere infrastrutturali di varia natura. Sono abituato alle emergenze e a gestire pericoli. – sottolinea Cestari, Presidente della Camera ItalAfrica – Siamo pronti ad intervenire, come facciamo già in Campania, nel caso ci fosse bisogno di trasporti aerei di prodotti acquistati all’estero e bloccati per mancanza di collegamento”.
Oltre all’emergenza sanitaria, il Gruppo Cestari guarda all’emergenza economica. Il Progetto “Sud, polo magnetico”, presentato anche in Basilicata, è uno strumento di supporto per individuare nuovi mercati per le imprese del Sud che si troveranno davanti una realtà trasformata dalla crisi e nella quale saranno chiamate ad operare con maggiore competitività. “Il nostro Paese – sostiene l’ing. Cestari – già arrancava prima dell’esplodere della Pandemia, infatti in Italia si registrava un tasso di crescita pari allo zero. Al Sud in particolare, la coesistenza di una stagnazione strutturale e degli gli atavici gaps infrastrutturali ed economici, hanno favorito l’allontanamento dalle altre regione del nord più avanzate accentuando lo spopolamento di vaste aree geografiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *