Emergenza spazzatura in alcune frazioni di Avigliano

Emergenza spazzatura nelle frazioni del comune di Avigliano. Gli operatori sono impossibilitati a raccogliere e smaltire la spazzatura prevista porta a porta, perché sono stati privati dei camion che servivano per la raccolta e il trasporto della spazzatura. Nessun avviso verso la popolazione che è costretta a mantenere nelle proprie abitazioni la spazzatura prodotto con tutte le conseguenze che ne derivano. L’assessore Sabia, che è il responsabile politico del comune di Avigliano, quando doveva avvisare l’estensione della raccolta anche nelle altre frazioni prive di tale servizio, lo ha fatto in pompa magna, con comunicati sui tutti i giornali e tv, di Stato e private, adesso che la ditta appaltatrice o che comunque quella che effettuava il servizio pretende il pagamento, creando di fatto un contenzioso col comune, si è eclissato affidandosi al silenzio assoluto, anche perché il servizio di raccolta ad Avigliano centro è avvenuto e avviene regolarmente, il problema si crea nelle frazioni che da sempre sono considerate di serie “B” rispetto al resto degli abitanti del comune. Questa Associazione metterà in atto tutte le iniziative relative al mancato adempimento della raccolta dei rifiuti, anche con forme di lotta (astenendosi dal pagamento del servizio) o altre iniziative tendenti alla risoluzione del problema.
L’Amministrazione, rimanda di mese in mese l’affidamento del servizio al Consorzio (anche questo annunziato in pompa magna) dimostrando di non essere capace di gestire il servizio. Gli abitanti sono in forte fermento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *