Emergenza Ucraina, riunito il comitato regionale di Puglia

Si è tenuto ieri mattina il primo incontro del “Comitato regionale per l’emergenza ucraina” (denominazione prevista dall’Ordinanza 872 della Protezione civile nazionale che sostituisce la precedente denominazione “Cabina di regia”). L’incontro, in videoconferenza, è stato presieduto dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dal Prefetto di Bari, Antonella Bellomo. Presenti l’assessore alla Sanità, Rocco Palese, i referenti pugliesi delle Prefetture, della Questura di Bari e delle Forze dell’ordine, il Presidente dell’Anci Puglia e il Presidente dell’Upi Puglia in rappresentanza degli enti locali, e per la Regione Puglia anche il direttore del Dipartimento Promozione della Salute, il dirigente della Sezione Protezione Civile e il vice capo di Gabinetto.

La discussione ha approfondito due aspetti fondamentali: la nomina dei soggetti attuatori e gli aspetti logistici e sanitari legati alla prima accoglienza.

 

Nel pomeriggio di ieri il Presidente Emiliano ha incontrato in videoconferenza i consiglieri regionali, insieme alla presidente Loredana Capone, per avere con loro una consultazione sul tema emergenza, informarli su come sta procedendo il lavoro a livello nazionale e regionale e ascoltare le loro proposte.

 

Dopo ampia istruttoria, il Presidente Emiliano, in qualità di “Commissario delegato per il coordinamento dell’organizzazione del concorso del sistema regionale di protezione civile negli interventi e nelle attività di soccorso ed assistenza alla popolazione proveniente dall’Ucraina”, ai sensi dell’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 872 del 4 marzo 2022, ha emanato 4 decreti:

 

1. decreto di costituzione del “Comitato regionale per l’emergenza Ucraina” a cui partecipano: rappresentanti della Regione, le Prefetture – Uffici territoriali del Governo, rappresentanti di Questure, Comando regionale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, l’ANCI Puglia e l’UPI Puglia;

 

2. decreto Soggetti Attuatori che stabilisce:

a. di avvalersi dei Sindaci dei Comuni del territorio regionale, in qualità di Soggetti Attuatori, per reperire “soluzioni urgenti di alloggiamento e assistenza temporanee”;

b. di individuare il Soggetto Attuatore per il coordinamento dell’organizzazione del concorso del sistema regionale di protezione civile negli interventi e nelle attività di soccorso ed assistenza alla popolazione proveniente dall’Ucraina;

c. di individuare il Soggetto Attuatore per la definizione ed attuazione delle procedure relative all’assistenza sanitaria nei riguardi della popolazione ucraina;

d. di individuare la struttura commissariale di supporto del Commissario delegato;

 

3. decreto nomina della struttura di supporto al Soggetto attuatore (ambito Protezione civile) di cui al punto 2 comma b;

 

4. decreto nomina della struttura di supporto al Soggetto attuatore (ambito Sanità) di cui al punto 2 comma c.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *