Emiliano a Taranto per verificare lo stato dei pagamenti delle aziende dell’indotto Arcelor Mittal

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato a Taranto all’incontro convocato da Confindustria per discutere la questione del pagamento delle aziende dell’indotto da parte di Arcelor Mittal. Il presidente Emiliano nel corso dell’assemblea ha fatto due lunghe telefonate con l’ad di Arcelor Mittal Lucia Morselli, con la quale ha stabilito due appuntamenti: oggi alle ore 9.00 Emiliano sarà a Taranto nello stabilimento per verificare lo stato dei pagamenti alle aziende dell’indotto e tra due giorni incontrerà l’ad Morselli.
“Finché un debitore non paga e non fa il suo dovere, è difficile fidarsi. Anche perché non c’è nessuna ragione specifica per non pagare. Questa mattina ho comunicato al presidente del Consiglio Conte che avremmo fatto
questo incontro con le imprese tarantine, sono al loro fianco anche perché così non si può andare avanti. Già adesso molte aziende rischiano di avere la documentazione per la bancabilità in disordine. La Regione sta studiando un modo per anticipare le somme, ma è chiaro che le carte delle aziende devono essere in ordine per accedere, altrimenti rischiano di perdere questa opzione. Abbiamo chiesto ai ministri Boccia e Patuanelli di verificare se è possibile inserire nella finanziaria una norma che consenta alla
Regione di anticipare questi pagamenti senza vincoli, eventualmente surrogandosi nel credito”.
Durante l’incontro non si è parlato soltanto della questione del pagamento dell’indotto ma anche dell’unità ritrovata su tutti i punti della vertenze, sulle nuove tecnologie da introdurre nella fabbrica (decarbonizzazione), sulla sinergia tra istituzioni, sindacati e confindustria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *