Ennesima sconfitta per la Bawer Matera

BAWER MATERA – ASSIGECO CASALP.

(14-19, 28-40, 50-53, 63-71)

ARBITRI: Giovanrosa R., Capurro M., Stoppa M.

BAWER MATERA: 5) VICO Carlos Sebastian 9, 7) IANNUZZI Antonio 8, 8) REZZANO Massimo 9, 10) SACCO Giovanni, 11) MAGANZA Marco 4, 12) BOLLETTA Luca, 13) TOSCANO Daniele, 15) JONES Anthony 12, 17) CANTONE Carlo 5, 20) AUSTIN Kyle 18, coach BENEDETTO Giovanni;

ASSIGECO CASALPUSTERLENGO: DE LILLO, RICCI 19, MAGHET, MASONI 0, QUARISA 5, ROSSATO 2, YOUNG 25, SAN ROOS 8, SPISSU 2, coach Zanchi.

Pesante sconfitta interna per la Bawer Matera che, nell’ultima giornata di lega silver contro la Assigeco Casalpusterlengo, esce, per l’ennesima volta, sconfitta dal parquet del Palasassi con il punteggio finale di 63-71.

Sconfitta che porta gli uomini di coach Benedetto a concludere la stagione regolare all’ottavo posto in classifica. Posizione che permette, comunque, alla Bawer Matera di ottenere un piazzamento nella griglia dei play-off promozione.

La gara parte nell’equilibrio più assoluto, con le squadre che si equivalgono sul parquet. Approfittando della scarsa condizione atletica dei biancazzurri, gli ospiti riescono ad allungare sul finire del I° quarto chiudendo in vantaggio con il punteggio di 14 – 19.

Nel II° quarto gli uomini di coach Zanchi, trascinati da Young e Ricci, schiacciano il piede sull’acceleratore e, sfruttando la libertà di tiro concessa dall’Olimpia, chiudono nettamente avanti il primo tempo sul punteggio di 28-40.

Al rientro dagli spogliatoi la Bawer Matera sembra essere frastornata. La Assigeco gestisce senza problemi la frazione sino all’ultimo minuto. I biancazzurri, grazie ad uno scatto d’orgoglio, riescono ad accorciare notevolmente le distanza chiudendo la frazione sotto solamente di tre punti (50-53).

Nell’ultimo quarto la gara della Bawer Matera termina al 6’44”. Raggiunto il pareggio (55 – 55) gli uomini di coach Benedetto staccano la spina. La Assigeco ritorna a dominare il match, e conquista la meritata vittoria con il punteggio finale di 63-71.

Massimo Morelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *