Ennesimo sequestro di sostanza stupefacente lungo la SS 106 Jonica

Nell’ambito dell’intensificata attività di controllo economico del territorio, disposta nella giornata di martedì u.s. dal Comando Provinciale Guardia di Finanza Matera sulle principali arterie stradali della fascia jonico-metapontina, i militari della Compagnia di Policoro, coadiuvati dalle unità cinofile della Compagnia di Matera, hanno intercettato un carico di quattro chili di cocaina purissima. In tarda mattinata, tra i numerosi veicoli in transito sulla S.S. 106 Jonica sottoposti a controllo sin dalle prime ore dell’alba, l’attenzione delle Fiamme Gialle è stata attratta dalle segnalazioni dei due cani antidroga, che hanno insistentemente puntato il naso e raspato con le zampe sul fondo di una monovolume.

Sull’automezzo, sottoposto ad una più approfondita ispezione, abilmente occultati all’interno di un’intercapedine appositamente creata mediante una modifica strutturale dello chassis, sono stati rinvenuti nr. 3 pani di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso complessivo di quattro chilogrammi circa. Il conducente dell’autovettura è stato tratto in arresto in flagranza del reato di trasporto di sostanza stupefacente ed associato alla Casa Circondariale di Matera a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. La sostanza stupefacente e il veicolo utilizzato per il trasporto sono stati sottoposti a sequestro.

Sul mercato dello spaccio la cocaina sequestrata avrebbe reso oltre mezzo milione di euro. Il risultato conseguito testimonia quanto sia fondamentale l’ausilio offerto dai cani antidroga per il contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti: l’eccezionale fiuto degli animali, infatti, facilita il complicato lavoro dei finanzieri soprattutto nel corso dei controlli su strada alle persone e alle merci in transito, permettendo sovente di smascherare i tentativi più svariati di nascondere la droga (in bombole del gas, nelle camere d’aria delle biciclette, nelle borse dell’acqua calda o saldata nelle lamiere delle automobili o confondendo il forte odore con benzina, borotalco, pepe, cipolle, naftalina, pesce, uova marce o, addirittura, con urina di cane).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *