Ente Parco della Murgia Materana e Comune di Montescaglioso presentano progetto “Verso Matera, Magna Grecia, Vie della Transumanza, del Sale e Francigene”

Nella mattinata di lunedì 5 Luglio, presso la sede dell’Ente Parco della Murgia Materana, si è tenuta la presentazione del progetto “Verso Matera, Magna Grecia, Vie della Transumanza, del Sale e Francigene” da parte dell’Ente Parco della Murgia Materana e dal Comune di Montescaglioso, rispettivamente promotore e capofila del progetto, finanziato dal “Programma di Azione e Coesione (PAC) complementare al PON Infrastrutture e Reti 2014/2020- Assi (B) e (C), promosso dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile e rivolto ai comuni e alle amministrazioni territoriali delle cinque regioni del Sud in ritardo di sviluppo.
L’intervento prevede la realizzazione di una ciclovia turistica che, partendo da Irsina, attraverserà i territori di Matera, Parco della Murgia Materana, Montescaglioso, Bernalda, Pisticci, Scanzano, Policoro, Rotondella e Nova Siri, con la finalità di legare il territorio interessato a Matera ed all’ormai costante e continuo flusso turistico, promuovendo la mobilità sostenibile e rispondendo ad una domanda turistica fortemente indirizzata verso offerte all’aria aperta ed agli aspetti del paesaggio, dell’ambiente e della ruralità.
L’investimento economico previsto dal progetto è di € 3.700.000,00 ed interessa un tracciato di circa 189 km per un periodo totale di circa 21 mesi.
Il Presidente dell’Ente Parco della Murgia Materna, Michele Lamacchia, dichiara: “L’intento è di connettere le aree interne della collina materana e della costiera jonica con Matera, in un quadro di sostenibilità ed innovazione della mobilità attraverso una ciclovia turistica interconnessa alla rete ferroviaria. In questo modo rafforzeremo l’offerta turistica qualitativamente alta e sostenibile.
Siamo certi che sarà un’opera che offrirà un valore aggiunto all’intera comunità lucana”.
Il Sindaco del Comune di Montescaglioso, Vincenzo Zito, afferma: “Con questo progetto lavoriamo per riqualificare le viabilità minori dei territori che da detrattori si trasformano in attrattori, rafforzando l’idea turistica en plein air della nostra meravigliosa Regione.
Il progetto genera sicuramente valore economico aggiunto alla filiera turistica locale, anche in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi, in concomitanza con i numerosi eventi che segnano il ciclo stagionale del mondo agricolo e in periodi particolarmente confacenti al cicloturismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *