Esplosione di un furgone rosticceria, 3 morti originari di Aliano (MT)

Sono stati estratti poco dopo le 15:30 i corpi, gravemente ustionati, delle tre persone che hanno perso la vita a Guastalla nell’esplosione di un furgone rosticceria al mercato settimanale. Le vittime dell’esplosione a Guastalla sono madre, figlia e cognata. La più giovane aveva 28 anni. Il titolare, marito di una vittima, sarebbe riuscito ad uscire dal furgone, probabilmente perchè più vicino all’uscita. E’ tra i feriti, che sarebbero otto. La famiglia abitava nel Reggiano, in Val d’Enza, ma era originaria di Aliano (Matera). Dei feriti tre sarebbero in condizioni abbastanza gravi e sono stati portati all’ospedale di Parma. Gli altri sono all’ospedale di Guastalla. La notizia dell’esplosione del furgone ha creato sgomento nella piccola comunità di Aliano, paese della Basilicata da cui molti anni fa partirono Francesco Mango e gli altri suoi familiari. Don Pierino Di Lenge, parroco del paese, spiega che “chi ha visto la televisione e si è informato sulla tragedia, ed è rimasto incredulo e molto scosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *