Ex Ilva, Spera (Ugl): “Progetto ambizioso richiede azioni immediate”

“Abbiamo chiesto al Governo tempi certi sugli impegni oggi assunti, piena occupazione di tutta la forza lavoro Ex Ilva e ambientalizzazione: è dunque fondamentale fissare presto le date degli incontri in programma da gennaio tra sindacati e Mise per entrare subito nel merito”. Così il Segretario Nazionale Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, presente con la segretaria territoriale dell’Ugl Taranto, Concetta Diponzio, all’incontro organizzato dal Mise tra il capo dello stesso dicastero Stefano Patuanelli, i Ministri Gualtieri (Economia), Catalfo (Lavoro), Provenzano (Sud) e segretari generali delle sigle Metalmeccaniche, più  l’ad Invitalia, Domenico Arcuri, l’ad ArcelorMittal, Morselli e i Commissari di ILVA in A. S.

“Il Ministro Patuanelli – spiega il sindacalista – farà 3,1 miliardi di investimenti; da gennaio inizieranno gli incontri con il sindacato; inoltre il Ministro Patuanelli ha aperto l’incontro, ricordando i tempi entro i quali si dovrebbe concludere l’accordo con AMI, sottoscritto il 10 dicembre scorso, e ribadendo che il nuovo piano non solo sarà fruttuoso ma costituirà un rapporto virtuoso con  la città di Taranto, protagonista di un progetto di produzione di acciaio GREEN, unico in Europa. Ma attenzione – sottolinea Spera –: i tempi per il reimpiego di tutti i lavoratori sono molto lunghi, c’è bisogno di iniziare un confronto con le parti in tempi rapidi per trovare soluzioni immediate di inserimento. Abbiamo infine bisogno di capire quali sono le condizioni per il rientro dei 1.700 lavoratori in amministrazione straordinaria” conclude Spera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *