Farmaci a scuola, presentato progetto a Conferenza servizio

“Il sistema sanitario regionale ritiene la scuola l’interlocutore primario per la definizione di politiche che tutelino la salute di tutta la popolazione in età scolare. Per questo riteniamo di dover condividere un programma che consente di vivere le patologie di cui si è affetti, come il diabete, l’epilessia, le crisi asmatiche o altri disturbi, in modo sereno tra i banchi di scuola e, dall’altra parte, di consentire ai docenti di affrontare con maggiore consapevolezza e sicurezza queste situazioni”. Lo ha affermato questa mattina l’assessore regionale alla Sanità, Attilio Martorano alla conferenza di servizio sulla somministrazione dei farmaci ‘salvavita’ svoltasi a Potenza presso il liceo scientifico ‘G. Galilei’.

Illustrato il protocollo d’intesa tra Regione Basilicata, Asp, Asm e Ufficio scolastico regionale sulla somministrazione dei farmaci negli orari scolastici. All’incontro erano presenti la direzione regionale scolastica, i referenti degli istituti ed operatori del 118 che forniranno l’assistenza informativa. Il personale scolastico addetto alla somministrazione dei medicinali seguirà un percorso formativo e sarà supportato dai medici delle due aziende sanitarie.

“Non è un modo per scaricare sulla scuola ulteriori responsabilità – ha aggiunto Martorano – ma un’azione per interviene a tutela degli alunni e allo stesso tempo fornire agli operatori scolastici le competenze giuste e la professionalità. Nei casi in cui non sia possibile applicare il protocollo terapeutico individuato d’accordo con le gli operatori e i medici o questo risulti inefficace e nei casi di emergenza, interverrà il 118”. Al fine di condividere prassi comuni e fornire a tutte le scuole l’assistenza specifica agli alunni bisognosi, la stessa conferenza di servizio è in programma per mercoledì 27 marzo a Matera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *