Fenicottero solitario nell’oasi marina di Torre Guaceto

Gradita sorpresa nell’oasi marina protetta di Torre Guaceto. Un fenicottero solitario ha fatto bella mostra di sé nella riserva. Un evento straordinario, secondo il parere degli esperti dell’oasi, dato che i fenicotteri si muovono in stormi variamente numerosi e raggiungono Torre Guaceto nel periodo autunnale, quindi nei mesi di ottobre e novembre, per lo svernamento, e poi riprendono il loro viaggio in inverno.
Ma la spiegazione scientifica c’è: “Sebbene si tratti di un animale sociale che vive in colonie nel periodo dell’accoppiamento – dicono dal consorzio – c’è chi, come nella specie umana, privilegia la vita solitaria. Questi uccelli raggiungono la maturità sessuale intorno ai 3-5 anni. Quando il pulcino raggiunge l’età giovanile, e quindi è in grado di procacciarsi il cibo da solo, può capitare che si stacchi dallo stormo proprio perché, data la giovane età, non ha interesse all’accoppiamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *