Ferragosto con tante presenze e buona organizzazione nella gestione dei flussi turistici, la nota del vicepresidente Fiore

E’ stato un ferragosto da record nei comuni del Parco nazionale del Pollino, tantissime presenze di turisti si sono registrate nei giorni di ferragosto e giorno successivo nel territorio del cuore del Parco. E se dal lato Calabro del polmone verde le presenze registrate segnano un più 40 per cento con un pienone a Civita, San Lorenzo Bellizzi, Frascineto, Morano Calabro e altri comuni la parte lucana non ha scherzato con tantissimi turisti soprattutto ad Acquatremola, Piano Visitone, Piano Ruggio, area Santuario della Madonna del Pollino, colle Impiso, Bosco Magnano e Timpa della Guardia con la ruota panoramica RB RIDE di Casten Holler.

Soddisfatto il vicepresidente del Parco Pollino Franco Fiore per le modalità con le quali è stato gestito il flusso dei turisti e rispettato il protocollo delle norme anti Covid, nei comuni di San Severino Lucano e Viggianello maggiormente affollati, operazioni coordinate dalle amministrazioni comunali scese in campo in prima linea.

Sono intervenuti i volontari di ANPAS valle del Sinni di Latronico con la presenza anche di un’autoambulanza.

Ausiliari del traffico e operatori del servizio di vigilanza la Sentinella, con cui il comune di San Severino Lucano ha stipulato una convenzione, hanno vigilato in modo efficiente nell’area.

Soddisfacente ed attento anche l’intervento dei carabinieri della stazione di San Severino Lucano e dei carabinieri forestali. Anche la protezione civile ha dato il suo contributo.

“È questo il risultato di una attenta operazione che l’amministrazione di San Severino Lucano e di Viggianello hanno posto in essere, afferma Fiore, a dimostrazione del fatto che se si agisce in modo attento si riesce ad evitare problemi”. Il vicepresidente mostra inoltre soddisfazione per il numero elevato di presenze turistiche giunte da tutte le regioni di Italia.

Ribadisce altresì che il numero elevato di presenze richiede il porre in essere, in modo sempre più attento, tutte le misure anti Covid per evitare che si inneschi il diffondersi della infezione e raccomanda a tutti gli addetti di attenersi alle precauzioni necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *