‘Festa dell’albero 2016 – cresciamo insieme, salviamo la Terra’

Anche quest’anno Legambiente Matera è impegnata nell’organizzazione della Festa dell’Albero per sottolineare ancora una volta come il rispetto e la cura delle piante sia fondamentale in tutte le azioni di difesa e salvaguardia dell’ambiente e della Terra. Legambiente, inoltre, è in prima linea nella coalizione di People4Soil, nella battaglia che porterà all’approvazione di una legge europea che riesca a fermare il consumo e l’impoverimento del suolo, attraverso la sottoscrizione di una raccolta firme. Quest’anno l’iniziativa vede coinvolti soggetti che, a vario titolo, possono svolgere un ruolo determinante nella tutela dell’ambiente.
Quest’anno l’iniziativa “cresciamo insieme, salviamo la Terra” è organizzata, sabato 19 novembre a partire dalle ore 9.30 in Via Fermi a Matera, con la scuola media dell’Istituto Comprensivo 4 di Via Fermi, con l’Istituto Agrario “Gaetano Briganti” di Matera e con il Collegio Provinciale dei Periti Agrari della provincia di Matera.
Una prima sessione preparatoria è stata svolta martedì 15, durante la quale i ragazzi dell’Istituto Agrario hanno “insegnato” agli attentissimi ragazzi della Scuola Media di Via Fermi come riconoscere le essenze arboree, le fasi della vita di un albero e come prendersene cura, così come sono stati evidenziati, dal Collegio dei Periti Agrari, gli aspetti legati all’uso quotidiano dei prodotti agricoli.
Sabato 19 alle 9.30 in Via Fermi, alla presenza dei dirigenti dell’Istituto Comprensivo 4, dell’Istituto Agrario “Briganti”, del Collegio dei Periti Agrari della provincia di Matera, verranno piantate dai ragazzi della Scuola Media e dell’Istituto Agrario 20 essenze arboree mediterranee negli spazi verdi antistanti la scuola. Venti nuove piante che cresceranno insieme alla consapevolezza ambientale dei ragazzi delle due scuole e di migliorare la qualità dell’aria intorno alla scuola.
Domenica 20, in mattinata, insieme ai residenti del Borgo Venusio verranno messi a dimora una trentina di alberelli negli spazi prospicienti la chiesa. Lunedi 21, invece, in Via Timmari una passeggiata con i bambini della Scuola dell’Infanzia “Minozzi” nel boschetto antistante la caserma dei vigili del fuoco piantumazione di altri alberi, per ricordare che il verde è prezioso per tutti e per ribadire ancora una volta che l’ipotesi di allungamento della tangenziale di Matera distruggerà quel piccolo polmone verde. L’albero, quindi, come simbolo della lotta al consumo di suolo e al suo impoverimento, un vero e proprio paladino contro tutte le azioni che hanno come risultato il degrado e la cancellazione del terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *