Feste Patronali 2015. Tempo di bilanci e di ringraziamenti

Con il concerto di Enrico Ruggeri dello scorso 18 agosto, i festeggiamenti 2015 in onore di San Rocco, patrono di Pisticci, possono dirsi terminati. Le luci si spengono e, dopo l’euforia della Festa, la cittadina torna alla normalità. Tempo di riposo anche i membri dell’Associazione Feste Patronali, da mesi al lavoro per la miglior riuscita delle Feste d’Agosto. E, a bocce ferme, tempo di bilanci, di riflessioni e di ringraziamenti.
Se è vero che da soli nulla è dato realizzare, si vuol iniziare esprimendo calda gratitudine nei confronti della Civica Amministrazione di Pisticci nella persona del Primo Cittadino e dei responsabili degli uffici preposti, della Polizia Municipale, delle Forze dell’Ordine, dei volontari della Pubblica Assistenza, delle attività commerciali e di coloro che, rinnovando la fiducia nel sodalizio organizzatore, hanno supportato concretamente i festeggiamenti.
Degno di nota l’atteggiamento dell’attuale Amministrazione Comunale che non ha fatto mancare quest’anno il suo contributo economico. Un ringraziamento particolare va anche ai Portatori di San Rocco. Ed a quelli della “Madonna delle Grazie”che ci hanno onorato della loro presenza. Ai Cavalieri che, a vario titolo, hanno partecipato alle processioni del 15 e del 17. Quanto ai festeggiamenti il bilancio può dirsi più che positivo.
Seppur in presenza di precipitazioni piovose, ogni iniziativa in programma, da quelle civili a quelle religiose, è stata portata a termine. Particolare successo ha riscosso il concerto di Enrico Ruggeri. Così anche la Banda di Pisticci, che, come di consueto, ha allietato le vie e le piazze di Pisticci con momenti di intrattenimento di alta qualità.
Altro elemento irrinunciabile della Festa le luminarie, che hanno riscosso buona approvazione.
Partecipati i concerti delle due formazioni musicali scelte quest’anno: la “Santarsieri Band” ed i “Ragnatela Folk”. Apprezzati gli artisti di strada, novità dell’anno riservata ai più piccoli. Sufficienti gli spettacoli pirotecnici, che per il secondo anno consecutivo sono stati “da piazza”. L’auspicio è quello di tornare allo spettacolo tradizionale. Ma su questo aspetto bisognerà lavorare a lungo termine in sinergia con le istituzioni preposte.
Molto apprezzate le processioni, soprattutto quella di San Rocco, che nel tratto finale solenne ha visto la partecipazione di diverse istituzioni. Un grazie particolare va ai diversi sacerdoti e seminaristi che si sono succeduti nell’animazione liturgica delle varie tappe che hanno accompagnato l’Immagine di San Rocco fino al rientro nella sua Chiesa.
Davvero ben riuscita la serata dedicata all’asta del Carro Trionfale di San Rocco con la notevole partecipazione popolare. Un momento folkloristico che si fonde con il religioso. Il traino del Carro è stato affidato ad una coppia di buoi, scelta che ha riscosso notevoli apprezzamenti nella popolazione. Un vivo ringraziamento va alle famiglie Bretagna e Pugliese che si sono aggiudicate l’asta in memoria dei rispettivi figli Weruska a Mariano, prematuramente scomparsi.
Assieme alle pubblicazioni cartacee, l’utilizzo dei social network è stato fondamentale per le comunicazioni in tempo reale e per la diffusione dei materiali promozionali tradizionali.
La testata giornalistica on-line “pisticci.com” è stata efficace cassa di risonanza delle Feste d’Agosto.
Un grazie di cuore a quanti con la loro presenza durante i giorni di festa hanno reso la testimonianza del loro grande attaccamento alle tradizioni, ma soprattutto hanno dimostrato la loro immutata devozione verso il protettore di tutti i pisticcesi, sia che abitino nel Centro Storico, sia che abitino a Marconia, a Pisticci Scalo, a Tinchi o a Centro Agricolo, perché le nostre radici sono comuni, la devozione a San Rocco è sentita in egual misura in tutto il territorio di Pisticci.
Notevole l’affluenza di visitatori dai comuni limitrofi, ma anche dalla vicina Puglia. La notorietà delle Feste Patronali di Pisticci travalica i confini locali, consolidandosi come tappa imprescindibile per turisti e visitatori.
In ultimo, l’Associazione Feste Patronali, attraverso il proprio contatto mail (sanroccoassociazione@tiscali.it) o il profilo facebook (https://www.facebook.com/festesanrocco.pisticci) è disponibile ad accogliere ogni suggerimento teso a migliorare le proprie attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *