Fials Basilicata: “Perché l’Irccs Crob di Rionero in Vulture è stato escluso dai fondi regionali per la gestione dell’emergenza Covid19?”

“Perché l’Irccs Crob di Rionero in Vulture è stato escluso dai fondi regionali per la gestione dell’emergenza Covid19? A sollevare il caso sono i rappresentanti sindacale aziendali della Fials e Lello Libutti della Segreteria Provinciale Fials. L’altro giorno, infatti, il governo regionale ha approvato lo schema di ripartizione delle risorse economiche a favore delle aziende sanitarie. Sono stati distribuiti oltre 7 milioni di euro  tra San Carlo, Asm e Asp. Si tratta di somme destinate agli operatori sanitari impegnati nelle situazioni di emergenza Covid- 19. 
 
Fa bene – sottolinea la Rsu Fials dell’Irccs Crob – la Regione a riconoscere i meriti a chi li ha, di compensare gli sforzi straordinari di chi è impegnato attivamente nell’emergenza pandemica. Ma si rimane increduli per l’esclusione del CROB di Rionero in Vulture da tale ripartizione. E’ l’ennesima beffa e ingiustizia consumata verso l’Istituto che pur rimanendo nella sua specificità di centro oncologico, in questo periodo, è stato impegnato a contrastare l’emergenza processando i tamponi, investendo notevoli risorse economiche e impegnando diverse professionalità.
 
“Ora non riusciamo a spiegarcene le ragioni”, insistono i rappresentanti sindacali della Fials: “Con questa decisione si danneggia l’IRCCS/CROB sul piano dell’immagine complessiva e specialmente si discrimina e si penalizza tutto un personale, sia  medico che quello del comparto, che si sta spendendo attivamente e con professionalità ora anche in questa direzione”.
 
“Ancora ricordiamo – conclude Libutti – le parole del Presidente Bardi e dell’Assessore Leone nell’ultima visita a Rionero in Vulture e gli impegni presi. Spiace constatare che i fatti non coincidono con le promesse. La Fials Basilicata ha già stigmatizzato tali inspiegabili scelte del governo regionale. La Segreteria Aziendale Fials del Crob, accogliendo anche le perplessità e gli umori di tutti i dipendenti, manifesta la propria delusione per le decisioni prese e chiede che si metta riparo subito a tale grave errore”. Bisogna assolutamente salvaguardare la dignità di tutti gli operatori sanitari impegnati in questo particolare momento di emergenza”.
Fials Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *