Fials. Don Uva: incontro con il Commissario straordinario nominato dal Mise

don uva potenzaLa Fials a nome dei segretari provinciali, Sagaria e Latronico chiede “al Commissario di esprimersi in merito al fitto di ramo di azienda, portato avanti dalla Regione Basilicata e di conseguenza fatto proprio dal consiglio regionale, deliberato dalla giunta per arrivare all’autonomia gestionale economica-finanziaria”.

“Urge il ritiro immediato dei contratti di solidarietà considerato che l’attuale organico della struttura di Potenza- si legge nella nota- è addirittura sottodimensionato rispetto ai i carichi di lavoro. Purtroppo non garantisce ad oggi un’adeguata assistenza. Nell’augurare buon lavoro al Commissario Cozzoli – conclude la nota – bisogna tener conto che ad oggi sono venuti meno oltre 56 unità lavorative tra lavoratori messi in mobilità e lavoratori a tempo determinato. Pertanto, la Fials chiede che sia messo fine ad una disparità di trattamento del contratto di solidarietà poiché sembrerebbe che ci sia una discrezionalità nell’applicazione di tale istituto.

Per la Fials è auspicabile la “puntuale erogazione delle spettanze economiche maturate ed in itinere. Intanto il Commissario ha comunicato alla Fials che già la prossima settimana sarà a Potenza per visitare la struttura di Potenza x avere contezza dello stato patrimoniale nonché delle risorse umane esistenti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *