Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil proclamano sciopero degli addetti alle pulizie presso il Consiglio Regionale di Basilicata

I sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno proclamato per il prossimo 29 giugno lo sciopero generale di tutti i lavoratori dell’azienda aggiudicataria del servizio di pulizia presso il Consiglio regionale della Basilicata. Lo sciopero si è reso necessario a fronte della volontà da parte della Meranese Spa di effettuare un taglio del 40% circa delle ore contrattuali delle maestranze presenti sull’appalto nonostante i diversi incontri che si sono svolti in via telematica con i sindacati, i quali hanno avuto esito negativo.
Dopo lo stato di agitazione proclamato il 6 giugno scorso e la successiva richiesta di incontro al prefetto di Potenza nel tentativo di avviare la procedura di raffreddamento e conciliazione-spiegano i sindacati- l’azienda ha presentato una proposta che non può essere ritenuta soddisfacente in quanto prevede un taglio delle ore derivante dalla mancata contrattualizzazione delle ore di assenze retribuite previste dal contratto collettivo nazionale del lavoro (ferie, permessi, malattia). – si legge nella nota dei sindacati – Poiché a oggi non vi è stato alcun riscontro da parte della prefettura e poiché l’azienda ha mantenuto il taglio delle ore non conformi al monte ore netto proposto in sede di gara, i sindacati si sono visti costretti a proclamare lo sciopero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *