Filiano, presentazione di “Lucanum Route”

Il periodo natalizio è la festa da trascorrere in famiglia per eccellenza e tra pranzi e regali, non possono mancare anche i classici giochi natalizi. Una proposta alternativa che stimola il coinvolgimento del pubblico offrendo un’esperienza di visitaoriginale e interattiva è “Lucanum Route”: iniziativa completamente digitale della PMI innovativa i Informatica che rende possibile anche in assenza del tabellone la scoperta della Basilicata con l’ app Lucanum.
L’evento “Lucanum Route” sarà presentato in prima regionale assoluta
il giorno lunedì 30 dicembre a Filiano, alle ore 21.00 presso il Centro sociale “Prof. G. Lorusso”. L’iniziativa è organizzata dalla Pro Loco di Filiano e dalla
i Informatica con il patrocinio del Comune di Filiano e delle Pro Loco
Unpli Basilicata. Partecipano al l’incontro Maria Santarsiero, presidente
della Pro Loco Filiano, il sindaco di Filiano Francesco Santoro, Vito Sabia, presidente del Consorzio Pro Loco Marmo-Melandro-Basento-Camastra, l’amministratore iInformatica Vito Santarcangelo e Rocco Franciosa, presidente del Comitato Pro Loco Unpli Basilicata.
Durante l’evento “Lucanum Route” sarà possibile cimentarsi in un torneo Lucanum con gadget lucani in palio. Il giocatore ha una missione classica Lucanum con i 3 elementi (enogastronomico, panoramico, artistico) e viaggia per la Basilicata tramite una roulette caratterizzata da 38 settori del “Route” della Basilicata. I comuni della Basilicata si alternano nei settori della roulette in un viaggio dinamico alla scoperta del territorio. In questo viaggio alla ricerca degli elementi territoriali l’utente affronterà quiz a tempo di tipo culturale, si cimenterà con le ricette della Basilicata e con il
gioco del memory (caratterizzato da elementi del territorio), con poesie, prosa e canzoni della Basilicata.
Prevista una classifica in cui verranno premiati mensilmente i vincitori.
L’iniziativa ideata da Vito Santarcangelo, ingegnere informatico amministratore della iInformatica, è stata implementata dal programmatore materano Michele Di Lecce con il supporto di Emilio Massa e Vincenzo Ribaudo. L’ identità visiva è a cura di Antonio Ruoto con il supporto grafico di Alessandro D’Alcantara.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *