Firma Protocollo d’Intesa con l’Inps

Mercoledì 12 giugno, alle ore 10.00 la Provincia di Matera siglerà un protocollo di intesa con l’Inps. Al centro del documento lo snellimento delle procedure e il miglioramento dei servizi ai cittadini attraverso l’istituzione di Punti Cliente di Servizio dell’Istituto nazionale della previdenza sociale presso le sedi territoriali dei Centri per l’impiego di Matera e provincia.

“Questo è un passo concreto nella direzione di uno Stato più leggero, meno costoso e soprattutto più vicino ai territori e ai cittadini. Attraverso la riorganizzazione dei servizi e la cooperazione tra istituzioni – ha dichiarato l’assessore al Lavoro, Michele Grieco – sarà possibile fare meglio impiegando meno risorse e rendendo tangibile il concetto di efficacia ed efficienza. Efficienza che si traduce in un ampliamento dei servizi offerti ma anche in minor costi per le famiglie. In un frangente di crisi economica così pressante, avvicinare il servizio ai cittadini e far risparmiare loro il viaggio verso gli uffici competenti del capoluogo risulterà certamente un vantaggio.”

Presso i punti cliente di servizio gli utenti potranno usufruire dei seguenti servizi: estratto contributivo, pagamento prestazioni, domus, duplicato Cud (Pensioni e prestazioni a sostegno del reddito), duplicato Obism, modulistica on line. Sarà inoltre possibile prenotare appuntamenti presso le sedi Inps, formulare quesiti all’Istituto nazionale di previdenza.

“Con questa consapevolezza la Provincia ha intrapreso un generale percorso di innovazione e digitalizzazione della macchina amministrativa, trasformando gli ex uffici di collocamento – ha evidenziato il presidente della Provincia, Franco Stella – in centri che erogano anche servizi on line. Un percorso di innovazione che ha come obiettivo principale il raccordo con gli altri attori territoriali per favorire al meglio l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Abbiamo ritenuto importante collocare presso ciascun Centro per l’impiego un nostro Punto cliente di servizio a cui il cittadino potrà rivolgersi, soprattutto quello anziano che non ha dimestichezza con computer e internet, per ottenere diversi servizi come il rilascio del Cud, del certificato pensione o della modulistica.”

“Il protocollo entra a pieno titolo nella sfida che stiamo affrontando per dare qualità ai servizi – ha concluso il presidente Stella – e per ridefinire la mission dei Centri per l’Impiego. Tramite lo sportello virtuale dei Cpi cerchiamo infatti di favorire sempre di più un nuovo rapporto tra cittadini, pubbliche amministrazioni e aziende.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *